sabato 29 settembre 2007

Agenzie di lavoro interinale, carenze di informazioni e comunicazione autogestita  


L’anello debole della comunicazione delle organizzazioni di lavoro ad interim, quelle con i siti internet patinati in cui trovano posto sezioni tipo media room, investor relations, annual report, ecc. sono, scusate se è poco, le agenzie di reclutamento del personale.
E’ quanto risulta da un’inchiesta di Altroconsumo, realizzata tramite finti candidati che si sono presentati per dei colloqui. Ne emerge che il personale delle agenzie sarebbe impreparato, incapace di rivolgere le domande giuste per evidenziare le competenze dei candidati e poco disponibile all’ascolto. Soprattutto non in grado di informare sui diritti e i doveri contrattuali di chi viene assunto da un’azienda tramite un’agenzia.
Tanto da spingere Altroconsumo a realizzare una guida in materia per supplire a questa mancanza.
Dopo la disintermediazione, il prossimo passo sarà la comunicazione autogestita dal fruitore ?

3 commenti:

Antonio Candeliere ha detto...

Condivido pienamente la tua riflessione.

Agenzia di pubblicità Sidoli ha detto...

Sarà colpa della preparazione o forse preferiscono fare più contratti per un breve periodo? Il mondo della selezione del personale delle agenzie del lavoro è fatto in modo frettoloso quello che conta è mandare dei ragazzi pur di prendere la loro percentuale.

Brandit Advertising agenzia pubblicitaria ha detto...

Secondo me è solo un problema di preparazione...molti dei recrutatori non hanno lontanamente idea si cosa sia un processo di assessment...parola di psicologo;)